A chi ci rivolgiamo

Le proposte dell’Associazione sono di natura sportiva, educativa e terapeutica.

Mirano a sviluppare le competenze relazionali, l’intelligenza emotiva e si rivolgono a tutti coloro che lo desiderano perché spinti da un bisogno o un desiderio personali, oppure, perché inviati da medici o specialisti.

Ma cosa si intende per competenze sociali ed intelligenza emotiva?
Molti studi in ambito clinico definiscono la competenza sociale come la capacità, complessa ed articolata, di autoregolare gli stati emozionali, i processi cognitivi e comportamentali, con lo scopo di stabilire un buon livello di interazione nelle relazioni interpersonali.
Tale competenza si esprime attraverso il repertorio di conoscenze e capacità sociali che per ciascuno comincia a strutturarsi sin dalla prima infanzia inizialmente in ambito familiare, e, nel tempo, sotto l’influenza del contesto ambientale e culturale.
Queste abilità rappresentano il risultato di una globale maturazione di competenze come:  saper esprimere verbalmente i propri stati d’animo, le proprie opinioni ed emozioni, avere un atteggiamento sicuro e consapevole, assumere comportamenti appropriati e coerenti.
Limitazioni nello sviluppo di tali capacità, possono, in età evolutiva, generare problematiche per l’individuo in molti settori della vita personale, scolastica o lavorativa.
Sempre più studi dimostrano infatti come i sentimenti siano indispensabili nei processi decisionali della mente razionale in quanto ci orientano nella giusta direzione dove poi la logica si dimostrerà utilissima.
Nei bambini una continua sofferenza psicologica può perciò determinare una carenza nelle capacità intellettuali, mentre percorsi di gestione degli stati emozionali e volti a sviluppare le competenze relazionali possono supportare l’apprendimento.
Il cavallo, grazie alla sua innata capacità di percepire molto profondamente gli stati emozionali sperimentati dall’uomo e di trasmetterli attraverso codici comportamentali e alla sua grande intelligenza sociale, può insegnare ad adulti, ragazzi e bambini a diventare progressivamente più consapevoli di sé,  ad imparare a beneficiare di tale consapevolezza per migliorare la qualità della vita e delle relazioni interpersonali.